rss feed Siamo anche su Facebook Siamo anche su Youtube Ad to Google
sei in: ENEA >> HOME >> Biotecnologie >> dalla pianta del tabacco arriva un vaccino per combattere il papilloma virus

Dalla pianta del tabacco arriva un vaccino per combattere il papilloma virus

Luogo:
Data: 31/07/2007
Canale: Biotecnologie
Autori: F.Colucci, F. Paradiso

Nuove prospettive terapeutiche contro il virus presente nel tumore della cervice uterina. IRE e ENEA producono dalle piante un vaccino terapeutico contro HPV.10 donne su 100.000, di età compresa tra i 45 e 55 anni, sono colpite dal papilloma virus.

In Italia, ogni anno si registrano circa 3.500 casi di tumore del collo dell’utero causato da infezione papilloma virus umano comunemente noto come HPV. Circa il 5% delle infezioni può evolvere a tumore. Le donne maggiormente colpite hanno una età compresa tra i 45 e i 55 anni.

Un gruppo di ricercatori dell’ENEA dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena in collaborazione con il Center for Molecular Biotechnology del Fraunhofer Instituteha messo a punto un vaccino immunoterapico capace di contrastare l’HPV 16, il tipo più aggressivo e frequente.

Il vaccino è stato ottenuto dalle foglie di una pianta della stessa famiglia del tabacco ed utilizzata, per le sue caratteristiche, come pianta modello. La produzione del vaccino in pianta costituisce un’alternativa semplice ed economica ai metodi attualmente in uso che invece prevedono sistemi più complessi e costosi.
La pianta viene utilizzata come una biofabbrica sfruttando la sua capacità naturale di produrre sostanze utili su larga scala.

Per produrre il vaccino, i ricercatori hanno utilizzato un vettore virale per trasportare nella pianta un frammento di DNA. Si è così ottenuto una proteina capace di stimolare il sistema immunitario, a riconoscere e a eliminare tutte quelle cellule che contengono il virus del papilloma

Rosella Franconi
"Le piante rappresentano un ottimo sistema di produzione per i bassi costi per la sicurezza e rappresentano sicuramente un sistema esportabili ai paesi in via di sviluppo”.

Il vaccino immunoterapico contro il papilloma è una valida soluzione protettiva per le donne che sono state già infettate dal virus. I test attualmente effettuati solo su animali hanno mostrato un regressione sulla malattia stimolando una reazione immunitaria dell’organismo contro le cellule tumorali. Secondo i ricercatori si potrebbero curare le lesioni pretumorali senza ricorrere alla chirurgia. Un risultato eccellente che conferma la validità delle caratteristiche dei vaccini verdi: il basso costo, l’elevata efficacia e la facilità di produzione e d’uso.

Ti è piaciuto il filmato? Votalo!!!

Guarda la lista completa dei Comunicati Stampa di ENEA

Altri filmati del canale

creative commons
I contenuti di questo sito, tranne la sezione Filmati Storici, sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Versione 2.5
powered by: ENEA-UTICT ENEA-ASPRES-RES-RELPROM
La testata ENEA NEWS è registrata al Tribunale di Roma n. 306 del 18-09-2009
ambiente.tv ecoradio nuova ecologia qualenergia villaggio globale sperimentarea.tv
powered by ENEA-GRID