rss feed Siamo anche su Facebook Siamo anche su Youtube Ad to Google
sei in: ENEA >> HOME >> Risparmio Energetico >> 600mila interventi con le detrazioni fiscali del 55%

600mila interventi con le detrazioni fiscali del 55%

Luogo: Roma
Data: 14/05/2010
Canale: Risparmio Energetico
Autori: F. L. Falconieri, M. Maffioletti

Con circa 8 miliardi di spesa e oltre 600 mila interventi realizzati in un triennio, si chiude a Dicembre  il programma delle detrazioni fiscali del 55% per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio, con un bilancio più che positivo. Stefano Saglia, sottosegretario allo Sviluppo Economico, ha promesso che nel piano per l’efficienza energetica sarà proposta la proroga degli incentivi.

Con circa 8 miliardi di spesa e oltre 600 mila interventi realizzati  in un triennio, si chiude a Dicembre  il programma delle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio, con un bilancio più che positivo.

Dal 2007, oltre mezzo milione di italiani hanno migliorato il comfort della loro casa, sostituendo vecchi infissi o vecchie caldaie, installando pannelli solari o intervenendo sull’involucro esterno dell’intero edificio e ottenendo oltre al risparmio sulla bolletta energetica , anche la detrazione fiscale del 55% del costo degli interventi effettuati.

Al convegno organizzato dall’ENEA per fare il punto della situazione sono tutti d’accordo sugli effetti positivi, non solo ambientali, del programma:  sono oltre 4000, infatti, i Gigawatt risparmiati da un settore notoriamente critico sul fronte dell’efficienza energetica come il settore residenziale. A questo si aggiungono la tenuta dei posti lavoro in un periodo di crisi per tutta l’edilizia europea e la disincentivazione al contratto in nero, abitudine diffusa quando in Italia si fanno i lavori in casa.

Paolo Landi (Segretario Generale ADICONSUM) "L’ADICONSUM gestisce un call centre sull’energia, proprio a nome e per conto dell’ENEA, che riceve circa 800 telefonate giorno e metà di queste telefonate riguardano ancora persone che vogliono investire per il futuro, che vogliono cambiare per il futuro  e metà riguardano interventi già fatti. Quindi c’è ancora una domanda molto forte per quanto riguarda il futuro. Che cosa è necessario a nostro avviso cambiare, è necessario in primo luogo rinnovare questo provvedimento che scade a fine anno e renderlo stabile, inoltre riteniamo che ci debba essere qualche criterio in più per evitare comportamenti speculativi…".

Stefano Saglia, sottosegretario allo Sviluppo Economico, ha promesso che nel piano per l’efficienza energetica che verrà presentato entro l’estate, sarà proposta la proroga degli incentivi.

A fine lavori Giovanni Lelli, Commissario dell’ENEA  ha espresso l’opinione condivisa da tutti gli intervenuti.

Giovanni Lelli (Commissario ENEA) "Ritengo che l’impegno per il 55% debba essere mantenuto perché nel settore dell’energia in senso lato, non solo in quello dell’energia nucleare c’è bisogno di un approccio Paese forte,  un approccio sistemico forte...".

Ti è piaciuto il filmato? Votalo!!!

Guarda la lista completa dei Comunicati Stampa di ENEA

Altri filmati del canale

creative commons
I contenuti di questo sito, tranne la sezione Filmati Storici, sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Versione 2.5
powered by: ENEA-UTICT ENEA-ASPRES-RES-RELPROM
La testata ENEA NEWS è registrata al Tribunale di Roma n. 306 del 18-09-2009
ambiente.tv ecoradio nuova ecologia qualenergia villaggio globale sperimentarea.tv
powered by ENEA-GRID