rss feed Siamo anche su Facebook Siamo anche su Youtube Ad to Google
sei in: ENEA >> HOME >> Risparmio Energetico >> oled: dall'enea nuovi sistemi di illuminazione efficiente

Oled: dall'ENEA nuovi sistemi di illuminazione efficiente

Luogo: Portici
Data: 10/01/2011
Canale: Risparmio Energetico
Autori: L. Moretti, R. Ciardi

Il progetto Aladin, che rientra nel bando Industria 2015, nasce con l’obiettivo sviluppare una nuova classe di sistemi di illuminazione ad elevata efficienza energetica e puntare sulla applicazione nei settori della segnalazione stradale, dell’illuminazione urbana e per interni.

Non è il protagonista dell’antichissima fiaba orientale! E non riguarda neanche il genio della sua celebre lampada!
Aladin è comunque un frutto del genio e dell’eccellenza…!

Quella dei ricercatori ENEA del Laboratorio di Nanomateriali e Dispositivi dell’Unità Tecnica Tecnologie di Portici, gruppo leader in Italia per le attività di Ricerca&Sviluppo sugli Oled e in generale, sull’elettronica organica.

Il progetto Aladin, che rientra nel bando Industria 2015, nasce con l’obiettivo sviluppare una nuova classe di sistemi di illuminazione ad elevata efficienza energetica e puntare sulla applicazione nei settori della segnalazione stradale, dell’illuminazione urbana e per interni, della domotica e degli elettrodomestici, anche attraverso la costituzione di una rete di collaborazione tra industria e ricerca.

Paolo Tassini (ENEA) "Il progetto Aladin comprende 18 partner sia industriali sia laboratori di ricerca dedicati allo sviluppo di applicazioni per l’illuminazione sia per quanto riguarda gli Oled sia per quanto riguarda Led ed elettronica che serve per il loro controllo e per il loro pilotaggio".

Il laboratorio di Portici coordina l’intera attività di sviluppo delle sorgenti di luce a stato solido, gli Oled, la cui ricerca nel mondo è molto attiva da parte sia dei giganti dell’elettronica sia dei Governi, con un giro di affari stimato, al 2015, di oltre 5 miliardi di dollari.

Maria Grazia Maglione (ENEA) "Oled sta per Organic Light Emitting Diode. Un dispositivo Oled elettricamente è schematizzabile a un dispositivo elettronico a due terminali, praticamente un diodo. E’ possibile ottenere emissioni di luce da tale dispositivo alimentandolo in tensione o in corrente. E’ un dispositivo realizzato tramite l’impiego di materiali organici che sono responsabili della luminescenza stessa. Materiali organici basati principalmente sul carbonio".

In Italia, queste luci innovative rappresentano una grande opportunità di realizzare fino al 10% di risparmio energetico ed economico ma anche di risolvere le problematiche di smaltimento delle sorgenti luminose tradizionali e di abbatterne così i costi.

Paolo Tassini (ENEA) "Lo studio dell’Oled è importante perché rispetto al led vengono utilizzati materiali attivi, cioè che emettono luce, organici, quindi composti di carbonio potenzialmente realizzabili a bassissimo costo su superfici che possono essere sia di vetro sia di plastica, ma anche materiali più esotici come tessuti o carta, e potenzialmente biodegradabili o comunque facilmente smaltibili, senza inquinare l’ambiente come invece purtroppo succede per i materiali che compongono i led, composti di materiali inorganici in cui è presente fosforo, arsenico in grosse quantità".

L’innovazione, la creatività e il know-how dell’industria italiana dell’illuminazione, la sinergia con le migliori competenze nella ricerca, insieme al risparmio energetico e alla diminuzione delle emissioni di gas serra, fanno di Aladin, una vera rivoluzione della luce.

Ti è piaciuto il filmato? Votalo!!!

Guarda la lista completa dei Comunicati Stampa di ENEA

Altri filmati del canale

creative commons
I contenuti di questo sito, tranne la sezione Filmati Storici, sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Versione 2.5
powered by: ENEA-UTICT ENEA-ASPRES-RES-RELPROM
La testata ENEA NEWS è registrata al Tribunale di Roma n. 306 del 18-09-2009
ambiente.tv ecoradio nuova ecologia qualenergia villaggio globale sperimentarea.tv
powered by ENEA-GRID