Guarda il video anche su YouTube!

- Eventi, attività laboratori e ricerche in video" /> Genechron, un innovativo laboratorio di biotecnologie

rss feed Siamo anche su Facebook Siamo anche su Youtube Ad to Google
sei in: ENEA >> HOME >> Biotecnologie >> genechron, un innovativo laboratorio di biotecnologie

Genechron, un innovativo laboratorio di biotecnologie

Luogo: Roma
Data: 11/04/2011
Canale: Biotecnologie
Autori: R. Ciardi, S. Marconi

Genechron è un innovativo laboratorio di biotecnologie che punta a diventare un centro di servizi all’avanguardia nel settore delle scienze della vita.

Guarda il video anche su YouTube!

Sono passati circa dieci anni da quando è stato decifrato per la prima volta il DNA umano, quell’immenso archivio di informazioni che caratterizza ciascuno di noi.
Dal quel momento la scienza ha compiuto passi da gigante
fino a rendere la lettura del DNA un’operazione veloce,
dai costi contenuti  e soprattutto fondamentale per la scoperta e lo studio di numerose malattie genetiche.

Nel 2009, la società Ylichron ha unito le sue competenze d’informatica a quelle di biotecnologia vegetale dell’ENEA e di genetica umana del Policlinico Gemelli di Roma e, grazie al contributo della FILAS, la finanziaria della Regione Lazio, ha fondato Genechron, un innovativo laboratorio di biotecnologie che punta a diventare un centro di servizi all’avanguardia nel settore delle scienze della vita.
Valentina Spedaletti (Genechron)Il laboratorio Genechron fornisce un servizio di sequenziamento del DNA, definisce quindi qual è la sequenza del DNA di un campione fornito da un utente in modo da valutare se sono presenti delle variazioni. Variazioni nella sequenza di DNA possono essere associate all’insorgenza di tumori o all’insorgenza di patologie ereditarie”.

Attualmente Genechron porta avanti la ricerca su una delle malattie ereditarie più diffuse:
la fibrosi cistica,  ed ha messo a punto una procedura per l’analisi del gene coinvolto in questa patologia.

Nonostante la sua giovane età, il laboratorio Genechron è diventato un partner di riferimento
per le Università e per i centri di ricerca ed offre i suoi servizi ad importanti aziende ospedaliere.

Salvatore ContiGrazie ad una collaborazione con l’istituto dei tumori Ifo Regina Elena, il laboratorio Genechron è ora in grado di avvalersi dell’utilizzo della piattaforma Illumina. Questa nuova piattaforma di sequenziamento permette il sequenziamento di interi genomi dai più semplici ai più complessi in tempi e costi più contenuti”.

Genechron sta mettendo a punto un nuovo servizio per la diagnosi precoce di malattie neonatali.  
Ilaria D’Angeli (Genechron) Consiste nell’analisi dei principali disordini metabolici nei neonati. I disordini metabolici sono causati da mutazioni nel DNA del neonato che possono provocare gravi ritardi mentali e nell’accrescimento se questi non vengono precocemente diagnosticati”.

Per effettuare lo screening neonatale verrà impiegata questa apparecchiatura, uno spettrometro di massa,  che riesce a rilevare da piccoli campioni di sangue e con una precisione elevatissima,
le molecole riconducibili ad alcune malattie, altrimenti non individuabili.

Giovanni Giuliano (ENEA) Per molte di queste malattie non ci sono marcatori genetici, quindi l’unico modo per fare una diagnosi precoce è quello di analizzare la presenza di questi metaboliti".

L’informatica è una componente fondamentale nell’attività di Genechron, non solo perché permette di trattare l’enorme mole di dati raccolti in laboratorio ma perchè ha aperto nuove linee di attività.

Vittorio Rosato (ENEA - Ylichron) La bioinformatica è l’applicazioni di tecniche informatiche avanzate alla lettura delle sequenze di DNA e a tutto quello che viene dopo la parte di laboratorio Ylichron ha sviluppato una parte di modellistica molecolare per la progettazione di nuove molecole complesse utili sia per la farmacologia che per il settore delle nanotecnologie, la nuova scienza dei materiali”.

Ti è piaciuto il filmato? Votalo!!!

Guarda la lista completa dei Comunicati Stampa di ENEA

Altri filmati del canale

creative commons
I contenuti di questo sito, tranne la sezione Filmati Storici, sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Versione 2.5
powered by: ENEA-UTICT ENEA-ASPRES-RES-RELPROM
La testata ENEA NEWS è registrata al Tribunale di Roma n. 306 del 18-09-2009
ambiente.tv ecoradio nuova ecologia qualenergia villaggio globale sperimentarea.tv
powered by ENEA-GRID