rss feed Siamo anche su Facebook Siamo anche su Youtube Ad to Google
sei in: ENEA >> HOME >> Risparmio Energetico >> recupero energetico degli edifici

Recupero energetico degli edifici

Luogo:
Data: 30/09/2011
Canale: Risparmio Energetico
Autori: C. Vinci, M. Maffioletti

Nei nostri edifici c'è un potenziale energetico inutilizzato e pronto da essere sfruttato. Il recupero energetico degli edifici può costituire la base della green economy italiana. 4 tavoli di lavoro studiano come fare.

L’Italia conta sul suo territorio 13 milioni e mezzo di fabbricati dei quali circa 12 milioni destinati  ad abitazioni. Il 65% di questi edifici sono ville o case unifamiliari e il resto piccoli e grandi condomini.
Dalla fine della seconda guerra mondiale ai primi anni ’80 è stato costruito il 50% del patrimonio edilizio nazionale.
Tra questi, gli edifici costruiti  tra gli anni ‘50 e gli anni ‘70 hanno prestazioni energetiche molto basse, consumano circa 160 chilowattora al metro quadro, contro  i 75 di un edificio di nuova costruzione.
La loro riqualificazione energetica, con interventi radicali sull’involucro e sugli impianti, permetterebbe una riduzione dei consumi superiore al 50 %, aumentando il comfort.
Nei nostri edifici esiste quindi un enorme giacimento di energia pronto per essere sfruttato, e i mezzi per farlo già sono disponibili:  il mercato propone materiali, componenti e  servizi ad alta efficienza, e l’industria nazionale è all’avanguardia in questo settore.  
Per dare impulso al mercato della riqualificazione e per conseguire effettivi vantaggi energetici ed economici,  sono indispensabili meccanismi e strumenti per incentivare gli investimenti e garantire la qualità del risultato finale.
Da questa esigenza nascono i Tavoli di Lavoro per l’Efficienza Energetica degli Edifici Esistenti, un organismo di consultazione promosso e coordinato dall’ENEA nella sua funzione di Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica. Ai 4 tavoli, per elaborare proposte condivise, partecipano soggetti pubblici e privati che operano nel settore dell’edilizia.

Sviluppo di competenze per imprese e figure professionali orientate alla produzione e gestione di sistemi residenziali efficienti;
abbattimento dei costi di produzione agendo principalmente su economie di scala;
incremento delle attività di ricerca e industrializzazione connesse allo sviluppo del mercato;
miglioramento della qualità della vita urbana con la creazione di quartieri energeticamente sostenibili.
Un impegno comune verso una green economy italiana a basso consumo energetico, più sicura, più competitiva e più sostenibile.

Ti è piaciuto il filmato? Votalo!!!

Guarda la lista completa dei Comunicati Stampa di ENEA

Altri filmati del canale

creative commons
I contenuti di questo sito, tranne la sezione Filmati Storici, sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Versione 2.5
powered by: ENEA-UTICT ENEA-ASPRES-RES-RELPROM
La testata ENEA NEWS è registrata al Tribunale di Roma n. 306 del 18-09-2009
ambiente.tv ecoradio nuova ecologia qualenergia villaggio globale sperimentarea.tv
powered by ENEA-GRID