rss feed Siamo anche su Facebook Siamo anche su Youtube Ad to Google
sei in: ENEA >> HOME >> Divulgazione >> scegliamoci il futuro scegliendo l'energia 2

Scegliamoci il futuro scegliendo l'energia 2

Luogo:
Data: 26/01/2012
Canale: Divulgazione
Autori: C. Vinci, M. Maffioletti

Un Laboratorio di politica energetica. Le idee dei giovani del liceo Democrito per costruire un futuro sostenibile. Video realizzato in occasione della presentazione della presentazione del Primo Rapporto sull'Efficienza Energetica

Il governo di una comunità è il risultato di processi di collaborazione e partecipazione. Assunzione di responsabilità e impegno civile sono fattori determinanti. Nella definizione di strategie condivise occupano un ruolo rilevante i fattori sociali, culturali tecnologici ed ambientali.
Il Liceo Democrito di Roma ha accolto con entusiasmo la richiesta dell’Unità Tecnica Efficienza Energetica dell’ENEA di proporre ai suoi giovani studenti un laboratorio dove identificare e pianificare soluzioni concrete per un futuro sostenibile.
L’obiettivo del progetto “Scegliamoci il futuro scegliendo l’energia” è stato quello di simulare un confronto democratico tra soggetti diversi, sperimentando  un’azione di governance di sistema, dove le risorse di ciascuno, concorrano a creare vantaggi per la collettività.
Paola Bisegna, Preside Liceo Democrito
“Abbiamo colto la bellezza di questo progetto perché ha un’ampiezza enorme diciamo che spazia su tutte le discipline. La cosa che ci è sembrata fantastica è che è si scientifico e basato su elementi scientifici ma è proprio culturale, lavora sull’ approccio culturale”.
Utilizzando una metodologia europea che l’ENEA ha già sperimentato in altre occasioni, gli studenti hanno immaginato strumenti per la sostenibilità di un sistema urbano, il più vicino alle loro esigenze, ai loro bisogni e alle loro esperienze di vita quotidiana. Nella prima parte del laboratorio, i ragazzi, suddivisi in 4 gruppi che rappresentavano i diversi attori sociali, cittadini, esperti di tecnologia, amministratori pubblici, imprenditori, hanno elaborato una visione del futuro della propria comunità correlata ai temi dell’energia, dei rifiuti, della vita quotidiana e dei trasporti.
Una serie di proposte concrete, definite durante il successivo lavoro in gruppi misti, hanno dato risposta ai quesiti fondamentali:
Come è possibile risolvere i problemi identificati?
Si dovrà puntare più sulla tecnologia o su soluzioni organizzative?
Chi è il principale responsabile della loro soluzione: Le autorità locali, i cittadini o  entrambi?
Con una votazione in sessione plenaria, sono state infine, individuate le soluzioni maggiormente condivise.  Nel loro futuro i ragazzi immaginano un ambiente urbano in cui sia forte il ricorso alle fonti energetiche rinnovabili, all’isolamento termico degli edifici ed alla produzione di energia tramite termovalorizzatori su piccola e media scala. Per gli spostamenti la scelta è ricaduta soprattutto sul trasporto pubblico con vetture non inquinanti, ma anche sullo sviluppo del trasporto privato collettivo. Per quanto riguarda i rifiuti si punta sulla raccolta differenziata porta a porta, con molta attenzione a riciclaggio e riuso. Nella vita quotidiana la sostenibilità viene raggiunta attraverso lo sviluppo della comunicazione, con un forte ruolo dell’Amministrazione locale e un ricorso ”abbondante” alla tecnologia.
Martina, studentessa
“A me sinceramente è piaciuta molto perché è utile come aveva spiegato il professore nella prima giornata è necessario nelle scuole non fare solo le solite materie ma anche delle materie che preparino i giovani al futuro e quindi e a me è rimasto impresso il discorso che ha fatto perché è necessario prepararsi al futuro soprattutto per noi che comunque siamo la base …  è appunto … siamo il futuro”.
Le idee ci sono, ma c’è soprattutto un modo diverso con cui costruirle e realizzarle, i ragazzi lo hanno compreso e si stanno preparando ad affrontare la vita con tanto entusiasmo, vogliamo parlarne?

Ti è piaciuto il filmato? Votalo!!!

Guarda la lista completa dei Comunicati Stampa di ENEA

Altri filmati del canale

creative commons
I contenuti di questo sito, tranne la sezione Filmati Storici, sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Versione 2.5
powered by: ENEA-UTICT ENEA-ASPRES-RES-RELPROM
La testata ENEA NEWS è registrata al Tribunale di Roma n. 306 del 18-09-2009
ambiente.tv ecoradio nuova ecologia qualenergia villaggio globale sperimentarea.tv
powered by ENEA-GRID