rss feed Siamo anche su Facebook Siamo anche su Youtube Ad to Google
sei in: ENEA >> HOME >> Divulgazione >> italia al 2050: business as usual o cambiamento?

Italia al 2050: business as usual o cambiamento?

Luogo: Roma
Data: 11/11/2013
Canale: Divulgazione
Autori: F. L. Falconieri, M. Maffioletti

Presentato a Roma  il Rapporto Scenari e Strategie dell'ENEA. Il rapporto analizza le possibilità di attuazione in Italia della Energy Roadmap 2050, il percorso di riduzione delle emissioni di gas-serra della Commissione Europea; uno scenario di riferimento che considera solo le attuali politiche energetiche viene confrontato con uno scenario roadmap, che ipotizza invece l'adozione di strategie necessarie ad abbattere le emissioni italiane dell’80%. Il confronto mette in luce alcuni fattori chiave per valutare gli effetti sul breve e lungo periodo delle strategie energetiche in Italia.
Giovanni Lelli, Commissario ENEA
"Valutazioni scientifiche, quindi nelle quali si rappresentano bene le condizioni inziali e si sanno giustificare i risultati in relazione a quelle  condizioni di partenza, con cui sono stati fatti gli scenari, sono assolutamente fondamentali. Nel  nostro paese, ormai da parecchio tempo, manca una capacità, cosa che riguarda anche gli altri paesi, perché gli eventi straordinari hanno riguardato anche gli altri: la crisi economica la globalizzazione;  però certo non avere neanche una costante politica economica industriale, dell’occupazione, dello sviluppo sociale non aiuta sicuramente. Questo va fatto sulla base di ipotesi e di scenari che noi ci incarichiamo di costruire".
Le analisi e gli scenari dell’ENEA possono diventare utili  strumenti  per la definizione di strategie di crescita, ma e' necessaria una visione che sappia riconoscere come industria, settori energetici e ricerca facciano parte di un unico sistema. L’ENEA  da sempre fa ricerca insieme ai settori produttivi e non si smentisce
Giovanni Lelli, Commissario ENEA
"Noi facciamo scenari prendendo dati e sottoponendoli in maniera potenzialmente acritica ma lavoriamo anche per restare al concreto in questo settore con l’industria di questo paese per la promozione di un'offerta, quindi diventiamo attori, diventiamo attori nel definire, nel costruire, nel prototipizzare, nel fare dimostrativi, nel partecipare a progetti insieme con l’industria".
Immediatamente rivolte al sistema paese,  le attività di ricerca e studio dell’ENEA sono per questo anche  bancabili, cioè in parte si autofinanziano.  
Giovanni Lelli, Commissario ENEA
"Questo attore tra virgolette, riceve dal contributo ordinario dello stato il 48%  delle proprie necessità finanziarie, il resto ce lo pigliamo tutto nel  mercato pubblico con accordi di programma, con i programmi europei, con contratti di servizio, tutto comunque ha una matrice comune: collaborazioni  con industrie".
La ricerca può così contribuire all’innovazione, al cambiamento, in breve alla crescita e magari avvicinare la tanto auspicata fine del tunnel.  
Giovanni Lelli, Commissario ENEA
Nel nostro settore collaborare con l’industria è fondamentale perché il nostro settore è un settore con risultati nel breve medio periodo, quindi di interesse industriale quindi inevitabilmente che mirano alla costruzione di dimostratori oggetti concreti per i quali il privato ha bisogno di incentivi per cercare di sfondare un mercato magari costruendolo, ecco allora che noi siamo attori e come siamo attori".

Alla presentazione del Rapporto Scenari e Strategie dell’ENEA si parla di politiche energetiche  per l’Italia  e del ruolo della ricerca per favorire il cambiamento.

Data: 11/11/2013
Autori: F. L. Falconieri, M. Maffioletti
Canale: Divulgazione

 

 

Ti è piaciuto il filmato? Votalo!!!

Guarda la lista completa dei Comunicati Stampa di ENEA

Altri filmati del canale

creative commons
I contenuti di questo sito, tranne la sezione Filmati Storici, sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Versione 2.5
powered by: ENEA-UTICT ENEA-ASPRES-RES-RELPROM
La testata ENEA NEWS è registrata al Tribunale di Roma n. 306 del 18-09-2009
ambiente.tv ecoradio nuova ecologia qualenergia villaggio globale sperimentarea.tv
powered by ENEA-GRID