Di energia scrivono e parlano gli addetti ai lavori, guardando alle questioni dal proprio punto di vista.

Eppure, con un passo indietro si può fare una riflessione più generale, che inquadri le questioni energetiche e ambientali in un mosaico più ampio e inevitabilmente più complesso.

A spingere in questa direzione un volume, recentemente pubblicato dal Pontificio Consiglio della Giustizia e presentato presso la Sala Convegni dell’ENEA, dal titolo: Energia, Giustizia e Pace.

Il libro, costringe a interrogarsi sui fondamenti etici di ogni attività umana includendo i consumi energetici, affrontando le principali sfide poste dalle diseguaglianze a livello mondiale, dalle implicazioni della povertà energetica, dalla questione della sostenibilità.

In Energia, Giustizia e Pace l’Energia è vista come una sfida ma anche come un mezzo per lo sviluppo della giustizia e la pace. Queste ultime possono, infatti, essere minacciate dalle questioni energetiche irrisolte, mentre una sana gestione dell’energia può e deve contribuire a uno sviluppo integrale, reale, sostenibile e solidale.

Una riflessione che costringe a valutare ogni consumo energetico nella sua interezza, non solo nella sua dimensione economica o in quella ambientale, a prescindere dal personale orientamento religioso.

Perché l’aumento dei consumi e la preservazione del pianeta non possono avere la priorità sulla tutela della dignità minima di ogni essere umano. O almeno, così dovrebbe essere.

"Partecipiamo troppo spesso alla globalizzazione dell’indifferenza; cerchiamo invece di vivere una solidarietà globale". Papa Francesco 

 

- Eventi, attività laboratori e ricerche in video" /> Energia, Giustizia e Pace

rss feed Siamo anche su Facebook Siamo anche su Youtube Ad to Google
sei in: ENEA >> HOME >> Divulgazione >> energia, giustizia e pace

Energia, Giustizia e Pace

Luogo:
Data: 13/05/2014
Canale: Divulgazione
Autori: M. Maffioletti, P. Giaquinto

Di energia scrivono e parlano gli addetti ai lavori, guardando alle questioni dal proprio punto di vista.

Eppure, con un passo indietro si può fare una riflessione più generale, che inquadri le questioni energetiche e ambientali in un mosaico più ampio e inevitabilmente più complesso.

A spingere in questa direzione un volume, recentemente pubblicato dal Pontificio Consiglio della Giustizia e presentato presso la Sala Convegni dell’ENEA, dal titolo: Energia, Giustizia e Pace.

Il libro, costringe a interrogarsi sui fondamenti etici di ogni attività umana includendo i consumi energetici, affrontando le principali sfide poste dalle diseguaglianze a livello mondiale, dalle implicazioni della povertà energetica, dalla questione della sostenibilità.

In Energia, Giustizia e Pace l’Energia è vista come una sfida ma anche come un mezzo per lo sviluppo della giustizia e la pace. Queste ultime possono, infatti, essere minacciate dalle questioni energetiche irrisolte, mentre una sana gestione dell’energia può e deve contribuire a uno sviluppo integrale, reale, sostenibile e solidale.

Una riflessione che costringe a valutare ogni consumo energetico nella sua interezza, non solo nella sua dimensione economica o in quella ambientale, a prescindere dal personale orientamento religioso.

Perché l’aumento dei consumi e la preservazione del pianeta non possono avere la priorità sulla tutela della dignità minima di ogni essere umano. O almeno, così dovrebbe essere.

"Partecipiamo troppo spesso alla globalizzazione dell’indifferenza; cerchiamo invece di vivere una solidarietà globale". Papa Francesco 

 

Presentato presso la Sala Convegni dell’ENEA, il libro "Energia, Giustizia e Pace", pubblicato dal Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, Dicastero della Santa Sede. Il volume propone una riflessione su come l’energia sia collegata alla giustizia e alla pace. Queste ultime possono, infatti essere minacciate dalle questioni energetiche irrisolte, mentre una sana gestione dell’energia può e deve contribuire ad uno sviluppo integrale, reale, sostenibile e solidale.

Autori: M. Maffioletti, P. Giaquinto
 
Data: 13/05/2014

Canale: Divulgazione

Ti è piaciuto il filmato? Votalo!!!

Guarda la lista completa dei Comunicati Stampa di ENEA

Altri filmati del canale

creative commons
I contenuti di questo sito, tranne la sezione Filmati Storici, sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Versione 2.5
powered by: ENEA-UTICT ENEA-ASPRES-RES-RELPROM
La testata ENEA NEWS è registrata al Tribunale di Roma n. 306 del 18-09-2009
ambiente.tv ecoradio nuova ecologia qualenergia villaggio globale sperimentarea.tv
powered by ENEA-GRID