rss feed Siamo anche su Facebook Siamo anche su Youtube Ad to Google
sei in: ENEA >> HOME >> Tecnologie >> dalla co2 al metano, passando per l energia solare

Dalla CO2 al metano, passando per l energia solare

Luogo:
Data: 18/06/2014
Canale: Tecnologie
Autori: R. Ciardi

Fenice, la figura mitologica che la leggenda racconta avesse la proprietà di rinascere dalle proprie ceneri, è il nome dato dai ricercatori  del centro ricerche  Enea Casaccia all’impianto che produce metano partendo dall’anidride carbonica. 
 
Vincenzo Barbarossa, ENEA
“L’impianto fenice è un impianto completamente dedicato alla trasformazione di CO2 in metano, quindi non è un  impianto che si occupa di fare upgrade di biogas ma interamente dedicato alla trasformazione di CO2 in metano per ottenere un combustibile dall’anidride carbonica che è invece il prodotto finale delle combustioni. Questo impianto è caratterizzato dalla presenza di un elettrolizzatore che può essere alimentato da fonte rinnovabile fotovoltaica o eolica. Quindi in sostanza l’intero impianto realizza l’accumulo di energia solare sotto forma di energia chimica cioè metano".
 
Il prototipo realizzato in Enea trasforma l’anidride carbonica in metano. L’idea è di utilizzare non solo quella che si  produce bruciando combustibili fossili, ma soprattutto quella proveniente da terreni principalmente di origine vulcanica, che sono sorgenti naturali di alte concentrazioni di anidride carbonica e che spesso rappresentano un problema per chi risiede nelle vicinanze. 
Il sistema  è composto da un elettrolizzatore che ha il compito di separare l’acqua in idrogeno e ossigeno. Una volta ottenuto l’idrogeno, questo viene inviato insieme all’anidride carbonica in un reattore catalitico, dove per reazione chimica si forma metano e acqua. 
 
A questo punto il metano può essere utilizzato localmente, oppure immesso nella rete oppure stoccato per alimentare mezzi di trasporto.
L’acqua viene riutilizzata rimandandola nell’elettrolizzatore per formare altro idrogeno.
Lo stesso sistema può essere utilizzato anche per produrre metanolo, da utilizzare nell’auto trasporto o come reagente per prodotti chimici di base, oppure per produrre di-metil-etere, un sostitutivo del diesel con minore fumosità, bassa temperatura d’ignizione e alta efficienza.

Stefano Giammartini, ENEA
“Una società low carbon sarà caratterizzata nei prossimi decenni da l’utilizzo ancora importante di combustibili fossili in forma sostenibile. 
L’interesse a questa tecnologia deriva sostanzialmente dal considerare la CO2 come una opportunità anziché un problema per il suo smaltimento.
I principali vantaggi di questa tecnologia risiedono nella forte integrazione con fonti rinnovabili, nella possibilità di utilizzare surplus energetici provenienti dalla rete la capacità di trasformare in forma chimica energia elettrica e infine la possibilità di utilizzare sorgenti naturali di CO2 di cui l’Italia di origine vulcanica abbonda".


Fenice è il nome dell’impianto di Enea Casaccia per la riduzione di CO2 tramite la sua trasformazione in Metano. Il sistema utilizza fonti rinnovabili per alimentare l’elettrolizzatore che separa dall’acqua l’idrogeno e ossigeno. L’idrogeno verrà servirà a produrre metano dall’anidride carbonica, per reazione chimica.
 
Autori: R. Ciardi
 
Data: 17/06/2014 
 
Canale: TECNOLOGIE 

Ti è piaciuto il filmato? Votalo!!!

Guarda la lista completa dei Comunicati Stampa di ENEA

Altri filmati del canale

creative commons
I contenuti di questo sito, tranne la sezione Filmati Storici, sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Versione 2.5
powered by: ENEA-UTICT ENEA-ASPRES-RES-RELPROM
La testata ENEA NEWS è registrata al Tribunale di Roma n. 306 del 18-09-2009
ambiente.tv ecoradio nuova ecologia qualenergia villaggio globale sperimentarea.tv
powered by ENEA-GRID